Archivio Mensile: aprile 2016

0

La crisi ha influito sul successo della cartomanzia?

La crisi ha sicuramente dato un duro colpo agli italiani che si sono ritrovati a dover fare i conti con la cruda realtà. Molti di noi hanno perso il lavoro da un giorno all’altro e si sono ritrovati a dover ricominciare tutto da capo. I più giovani non riescono a trovare un impiego stabile e anche la laurea ormai non sembra più dare accesso a una carriera stabile.

Le persone hanno paura del futuro, non sanno più in cosa sperare e diventa sempre più difficile arrivare a fine mese in maniera dignitosa. In un clima così incerto, molti italiani hanno deciso di ricorrere alla cartomanzia per ricevere un qualche tipo di supporto.

La paura verso il futuro ha spinto gli italiani tra le braccia delle cartomanti. Questo settore ha subito una notevole crescita, nonostante la crisi imperante. Anzi, possiamo proprio dire che la crisi economica ha fatto da vero e proprio motore per il successo di questa arte divinatoria.

Gli italiani vedono un futuro incerto, il presente non offre alcun tipo di garanzia e anzi, sembra sempre più oscuro. In un clima del genere, molte persone hanno deciso di mettersi in contatto con cartomanti o sensitivi per ricevere delle rassicurazioni sul proprio destino.…

musei romani 0

Musei Romani: il museo nazionale preistorico etnografico

Uno dei musei più importanti della capitale è il museo nazionale preistorico etnografico Luigi Pigorini, che si trova nei pressi dell’ Eur, la zona più nuova di Roma famosa per ospitare tantissimi locali famosi che organizzano grandi eventi come Capodanno Spazio 900.

Il Pigorini è un museo etnografico di proprietà del MIBACT( Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo) e fa parte del Polo Museale del Lazio.

Questo museo è stato fondato nel 1876, con lo scopo di ampliare la collezione del museo kircheriano di Roma, che già ospitava numerosi reperti archeologici relativi al periodo della preistoria.

Nel 1962 il museo nazionale preistorico etnografico si è trasferito nella sede attuale ed è stato dedicato alla memoria del palentnologo Luigi Pigorini.

La particolarità della sede di questo museo è la sua forma che raccoglie più edifici del quartiere Eur, ed è un emblema del razionalismo italiano, che si caratterizza per le particolari linee squadrate e grosse scalinate tipiche di questa scuola di pensiero archittetonico.

Il museo si divide in due grandi zone: quella etnografica in cui si trovano tutti i materiali specifici relative alle varie culture mondiali con particolare attenzione a quelli che possono essere gli oggetti di tradizione religiosa,ospitando le culture di tutti e 5 i continenti.…