Concorso Polizia 2017: tutti i dettagli in attesa del bando

Il concorso per il reclutamento di nuovi allievi agenti di Polizia, che era previsto per lo scorso settembre, è slittato al 2017 a data da destinarsi. Il bando, che  sarà aperto anche ai civili per la prima volta dopo 16 anni, mette a disposizione 1000 posti a fronte dei 488 inizialmente annunciati. Questo incremento consentirà di offrire una seria e stabile opportunità di lavoro a tanti giovani motivati e volenterosi che sono ancora alla ricerca di occupazione. Vediamo nel dettaglio come sarà strutturato il concorso.

Perché il concorso Polizia è stato rimandato al 2017?

Lo slittamento dell’uscita del bando per agenti di Polizia è stato determinato dal fatto che il precedente concorso, che prevedeva l’assegnazione di 559 posti, è stato oggetto di una inchiesta giudiziaria a causa di sospette irregolarità.

La Procura ha deciso che è tutto da rifare e, pertanto, fino a quando non saranno espletate le nuove prove scritte (previste per il prossimo marzo), il concorsone per 1000 agenti, aperto anche ai civili, resta bloccato.

Domanda per partecipare al concorso Polizia 2017

Per essere ammessi al concorso, con buone probabilità, sarà necessario compilare una domanda online. Quest’ultima, come di prassi, sarà disponibile nella sezione “concorsi” presente nel sito ufficiale del Ministero dell’Interno. Il tempo a disposizione per candidarsi, a partire dall’uscita del bando, dovrebbe essere pari a un mese.

Requisiti necessari per partecipare al concorso Polizia 2017

Per poter partecipare al concorso Polizia 2017 è necessario possedere i seguenti requisiti:

1 – avere la cittadinanza italiana

2 – godere dei diritti politici;

3 – essere maggiorenni;

4 – non aver superato i 30 anni di età;

5 – avere l’idoneità culturale, fisica, psichica e attitudinale per poter entrare in Polizia;

6 – aver conseguito il diploma di licenzia media;

7 – non essere stati espulsi dalle Forze Armate o dai pubblici uffici;

8 – non aver subito nessuna condanna per delitti non colposi.

Le prove d’esame del Concorso Polizia 2017

In primo luogo i candidati dovranno affrontare una prova scritta sotto forma di questionario a risposte sintetiche o multiple; esso verterà su argomenti di cultura generale e, in particolare, sulle materie di studio previste dai programmi ministeriali per la scuola media. Una volta superata questa prova i candidati  saranno sottoposti a un test di efficienza fisica (corsa, salto e sollevamento della sbarra). A questo punto saranno effettuati i cosiddetti accertamenti psico-fisici. Infine la commissione giudicante valuterà i titoli di ciascun candidato, i quali andranno a integrare il punteggio ricevuto fino a quel momento.

I vincitori del concorso dovranno partecipare in via obbligatoria a un corso di preparazione semestrale e a un periodo di prova di eguale durata: solo dopo questo primo anno essi diventeranno agenti effettivi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*